Stupendo argento per l’Atletica Rivarolo ai campionati regionali di Aosta, segno di un ottimo lavoro della società.

Argento per l’Atletica Rivarolo

Una società che si sta impegnando, tanto e bene per la crescita dei ragazzi. Quei giovani che con passione e determinazione lavorano per fare sempre meglio. Sono i componenti dell’Atletica Rivarolo, che nelle settimane scorse sono stati protagonisti dei Campionati regionali individuali e di società della categoria Cadetti e Cadette. Nel Palaindoor di Aosta grande risultato a livello maschile, con un secondo posto alle spalle della storica Safa Atletica. Di tutto rispetto anche la 14esima posizione delle ragazze, su di un lotto di 35 team.

Oro e argento per Demo nel maschile

Buoni riscontri sono giunti pure nelle singole prove. Che dire del titolo conseguito da Stefano Demo nel salto triplo con 12,53 metri, mancando di 7 centimetri la qualificazione diretta agli Italiani. Sempre Demo, con 1,70, ha chiuso secondo nell’alto. Quarto invece Luca Perello nel triplo e tredicesimo tempo nei 60 ostacoli. Stesso piazzamento colto da Simone Savella, il quale ha corso i 60 piani in 7”84. Inoltre ha terminato 12° nell’alto. Al via delle gare in terra valdostana anche Victorio Bazzarone e Filippo Leone. Nella competizione femminile, invece, hanno dato il loro contributo alla causa Arianna Fusari, Alessia Versace, Gaia Graziano, Giorgia Giacoletto e Giulia Benchea.

Leggi anche:  Celestino Vietti Ramus quinto alla prima Mondiale

Categoria Ragazzi e Ragazze

Pure il settore Ragazzi e Ragazze non è stato da meno. L’Atletica Rivarolo ha centrato la piazza d’onore nuovamente nel settore maschile, mentre nelle prove «in rosa» le canavesane hanno terminato quindicesime. Nelle gare individuali bronzo per Fabrizio Demo nel peso (misura di 10,47), quindi nei 60 piani Matteo Destefanis ha terminato sesto, riscontro replicato nel lungo. Buoni i piazzamenti anche di Davide Savella. Tra le Ragazze si sono destreggiate tra le varie prove Matilde Bianchetta, Agnese Faletti, Sara Santopuoli e Milena Bragante.

«Per molti dei nostri atleti si trattava della prima esperienza in gara o del primo anno di categoria – spiegano dal direttivo – A seguire i giovani atleti in queste due manifestazioni i propri allenatori sociali, Daniele Duretto per i Cadetti e Gabriele Oberto per i Ragazzi».