Arti marziali tanti successi per il Team Judo Canavesano a San Giusto.

Arti marziali

Nelle arti marziali  tanti i successi per il Team Judo Canavesano. Un dicembre davvero da protagonista quello che l’accoppiata ASD Bushido Kai Judo Academy – Yama Arashi San Giusto ha vissuto, realizzando o partecipando ad alcuni importanti eventi. Gli appassionati di questa nobile arte, grazie al sapiente lavoro dei maestri ed istruttori Mattia, Roberto, Gennaro, Angelo e Luigi, sono stati in grado di conquistare una lunga serie di riscontri.

Primo Trofeo Canavesano

Non solo presenza ad importanti eventi, ma anche la forza e la capacità di allestirne uno proprio. E’ quello che le due realtà dedite al judo del nostro territorio sono riuscite a mettere in piedi ad inizio mese, nel «Pala San Bernardo» di Castellamonte. Una prima edizione che ha richiamato sui tatami predisposti per l’occasione ben 30 società e circa 300 atleti. Se non bastasse, oltre ad una serie di risultati di prestigio, il Team Judo Canavesano si è pure aggiudicato il trofeo per società. Tutto questo grazie ad oltre una trentina di piazzamenti. Cinque le affermazioni per i nostri, a firma di Federico Budau, Andrea Nardi, Amel Mazalovic, Anamaria Bot e Mattia Faletto. Sul gradino basso del podio, invece, si sono accomodati Edoardo Leone, Elisabetta Corgiat Mecio, Miriam Vironda, Alessandra Baima, Davide Vittone, Mattia Mignona e Riccardo Cortello. Lungo, poi, l’elenco degli atleti che sono saliti sul gradino più basso del podio. Sono Silvia Tessarin, Gaia Cardaci, Emanuele Leone, Federico Foresto, Samuele Albrino, Simone Grosso, Riccardo Leonatti, Gianluca Fabbri, Giada Vironda, Noemi Lebiatti. Ed ancora, bronzo pure per Alice Loi, Pietro Leone, Camilla Regano, Leonardo Mainolfi,  Michela Gazzera e Lorenzo Giovanni Stoppa. Fuori dal podio, ma comunque protagonisti con un’ottima quinta piazza, Mara Tessarin, Sofia De Santis, Alice Papurello e Gabriele Falco.

Leggi anche:  La prima Onion Cup è stata vinta da I Carrelli

Argento di squadra a Torino

Anche Torino, e più precisamente la palestra «Le Cupole» di via Artom, è stato terreno di conquista per i judoka canavesani. Nello specifico, ancora sotto la denominazione di Team Judo Canavesano, la Bushido Kai Academy e la Yama Arashi si sono presentate ai nastri di partenza dell’importante «Trofeo Panda», giunto alla 13esima edizione. Grazie ai ben 80 atleti ai nastri di partenza, la realtà nostrana ha finito per conquistare la seconda posizione tra i club, dopo una giornata lunga ed intensissima. In questo caso, nove sono stati i primi posti conseguiti, grazie ad Elisabetta Corgiat Mecio, Leonardo Mainolfi, Federica Budau, Simone Grosso, Anamaria Bot, Amel Mazalovic, Giada Vironda, Andrea Nardi e Davide Vittone. Sette, invece, le medaglie d’argento che sono finite al collo dei canavesani. Il tutto grazie alle prestazioni di Camilla Regano, Andrea Meaglia, Samuele Albrino, Mara Tessarin, Noemi Lebiatti, Miriam Vironda ed Alessandra Baima. Infine, terze piazze colte da Matteo Fazari, Silvia Tessarin, Sofia De Santis, Desiré Lebiatti, Riccardo Marinelli, Tommaso Vagina, Alex De Santis, Gabriele Falco e Zoe Verdolini.