Borgaro Under 19 al via del campionato regionale piemontese. Il club è retrocesso dalla D e rischiava l’esclusione.

Borgaro Under 19 al via del campionato regionale piemontese

Il Borgaro è ufficialmente nel campionato Regionale Under 19, evitando il «fatal destino» di chi, come Castellazzo e Calcio Derthona, che la scorsa stagione videro passare dal Nazionale al Provinciale le proprie Juniores, a seguito di retrocessione della formazione maggiore dalla Serie D. Buone notizie, nei giorni scorsi, per il club gialloblu, che parteciperà a quello che è il più importante trofeo di categoria a livello piemontese.

Il pensiero affidato a mister Mantegari

Questo il pensiero del tecnico Andrea Mantegari: «Mi hanno chiamato appena uscito il comunicato. Me lo aspettavo e ce lo aspettavamo, ma fin quando non c’è stata la certezza qualcuno continuava a scherzare dicendomi che non avrei fatto i Regionali. Siamo in un girone dove sicuramente Alpignano, Venaria, Volpiano, Pro Eureka ma anche Rivarolese, San Mauro, Charvensod saranno formazioni attrezzate e non semplici da affrontare. Le altre, invece, non le conosco, ma sicuramente sarà un trofeo di alto livello, dove noi non dobbiamo e non possiamo nasconderci, dovendo essere protagonisti».

Leggi anche:  Giornata dello Sportivo, premiati gli atleti ozegnesi

I gialloblu partono con la voglia di vincere

Vincere dovrà essere l’obiettivo, consapevoli però che lotteremo con molti avversari di livello: «Ribadisco la qualità del campionato. A livello di rosa, da segnalare gli ultimi arrivi di Idahosa Favour Osayande, difensore centrale alla Coulibaly, 2001 dal Barcanova, che sarà pure aggregato alla prima squadra, e Di Maria, attaccante esterno 2002 dal Mercadante. In attesa di sapere poi di Gerardi e contando che la rosa attuale è di 21 giocatori, più Molfetta, Tonini, Mameli e Idahosa, che partono con la prima squadra ma saranno e potranno essere del gruppo nella stagione, il gruppo è di qualità».