«Cà Bianca»: un successo il Primo Maggio… di corsa! La competizione podistica targata Usa Cafasse ha visto ai nastri di partenza più di 200 appassionati.

«Cà Bianca»

Numeri di tutto rispetto quelli che hanno caratterizzato il Primo Maggio… di corsa rappresentato dal consueto appuntamento con la «Cà Bianca». La competizione podistica targata Usa Cafasse, che la settimana scorsa ha tagliato il traguardo della 37esima edizione, infatti ha visto ai nastri di partenza ben oltre i 200 appassionati, che hanno dato vita ad una bella competizione.

Il podio

A livello assoluto, a conquistare il titolo 2019 è stato Andrea Negri, portacolori del GS Des Amis, capace di completare il tracciato con il crono di 47’33”. Alle sue spalle, nella classifica finale di questa corsa in montagna si è piazzato Daniele Gallon dell’Atletica Canavesana, staccato di poco più di un minuto, mentre la medaglia di bronzo se l’è messa al collo il valchiusellese Roberto Giacchetto, capace di terminare la propria performance in 49’01”.

Leggi anche:  Paola Gianotti, la sua incredibile storia raccontata al Cai di Sparone

I migliori piazzamenti

Nella top ten di giornata, poi, figurano Luca Gronchi (Valsusa Running), Andrea Biffi (Durbano Gas Energy), Marco Magnino (Atletica Monterosa), Giorgio Vinardi, Alfonso Bracco (Bairese), Gioacchino Jelmini (Run Athletic Team) e Simone Olivetti. Per trovare, invece, la migliore delle donne in gara basta arrivare alla piazza numero 16, conquistata nell’occasione da Nadia Re dell’Usa Cafasse, capace di imporsi in 54’17”. Seconda posizione per Cecilia Basso dell’Orecchiella Garfagnana (22esima nella generale), la quale ha fermato il cronometro sul tempo di 55’05”, mentre terza si è classificata Debora Cardone della Libertas Forno Sergio Benetti (tempo di 58’00”). La competizione, inserita nell’ambito del Circuito Canavesano Uisp, ha pure visto l’affermazione nelle file delle società da parte della Polisportiva Bairese, che ha chiuso davanti a Rivarolo, Forno e Usa Cafasse.