Circolo Delfino Ivrea ancora successi ai campionati di scherma.

Circolo Delfino

Le ragazze della spada sono straordinarie e lo dimostrano centrando l’ennesimo risultato di alto livello nella loro carriera. Le portacolori del Circolo Delfino di Ivrea, infatti, chiudono al quarto posto la propria esperienza nei Campionati di Serie B2 di specialità e con questo riscontro meritano il passaggio alla categoria superiore. Un risultato storico, perché rappresenta il terzo salto di categoria consecutivo centrato da quella che è una formazione ancora molto giovane (media sotto i vent’anni), la quale dimostra di avere molti margini di miglioramento.

Competizione tricolore

E’ stata Adria, in Veneto, ad ospitare la competizione tricolore, dove il sodalizio eporediese si è schierato con Miriana Brizzi, Micol Cattana, Lucia Cravero e Giorgia Gaudina. Le nostre si sono presentate al via con l’obiettivo di confermare la categoria: invece, sotto la direzione del maestro Francesco Campagna, sono state capaci di andare ben oltre tale traguardo, riuscendo addirittura a conseguire l’ennesima promozione. Un’eccellente partenza ha spianato la strada in tal senso.

Vittoria per Ivrea

Nella fase di qualificazione l’Ivrea ha prima battuto il Forlì (45-30 il punteggio) e quindi il Pesaro (45-33), meritandosi la testa di serie numero 2 nel tabellone ad eliminazione diretta. Addirittura, il Circolo Delfino ha avuto accesso ai quarti di finale grazie alla differenza stoccate. A quel punto è stata la volta del mach con il Treviso, che di fatto apriva le porte alla serie B1. Le giovani del club canavesano hanno affrontato l’impegno  davvero molto concentrate, imponendosi per  45-41 e quindi facendo proprio il passaggio alla categoria superiore. A quel punto è stata la volta della semifinale, dove un calo di concentrazione, nella sfida con il Giulio Verne Roma è costata la confitta per 25-45. Prima della conclusione dei tricolori all’Ivrea restava la gara per il bronzo, dove ha ritrovato il Forlì, sconfitto all’inizio della kermesse. Purtroppo però le emiliane, punte sul vivo, si sono prese la rivincita, vincendo 45-42 ed escludendo dal medagliere le eporediesi, le quali comunque hanno di che festeggiare.

Leggi anche:  San Francesco si prepara per una Settimana Tricolore intensissima

Gare internazionali

A livello internazionale, invece, da segnalare la presenza a Budapest di una selezione del Delfino alla penultima tappa del Circuito Europeo Under 23. Il piazzamento di maggior rilievo per i nostri lo ha firmato Giorgio Guerriero, giunto 21°, mentre fuori nei sedicesimi Eugenio Chasseur. Nel turno precedente, infine, a uscire è stato Federico Marenco.