Città di Torino nel segno della Skoda Fabia di De Tommaso. A lui il primo posto nel rally 2019.

Città di Torino nel segno della Skoda Fabia di De Tommaso

Ancora spettacolo di qualità quello offerto dal mondo dei rally, con le strade delle Valli di Lanzo che hanno fatto da sfondo perfetto alla lotta tra gli equipaggi impegnati nel 34esimo «Città di Torino». Sabato divertimento a non finire per gli appassionati della disciplina, i quali hanno preso posto lungo i tornanti ed i rettilinei delle prove speciali marchiate RT Motor Event. Se Pianezza è stato il luogo designato per la partenza e l’arrivo della kermesse 2019, il nostro territorio, invece, ha di fatto deciso il nome della coppia salita sul gradino alto del podio.

Araldo e Chentre hanno completato il podio

Si tratta di Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone, al via sulla Skoda Fabia, che come da pronostico della vigilia hanno messo in fila tutti i loro avversari. Ad iniziare da Jacopo Araldo e Lorena Boero, che su di una vettura «gemella» hanno concluso a 38” dal gradino alto del podio. Torna alla ribalta anche il valdostano Elwis Chentre, al via pure lui sulla Fabia, che insieme ad Elena Giovenale ha «timbrato» un ottimo terzo posto.

Leggi anche:  La canavesana Chiara Boggio terza tra le donne al "Tor" 2019

Canavesani in gara: il ciriacese Sala è stato il migliore

Ai nastri di partenza della competizione naturalmente non sono mancati le auto dei canavesani. Il migliore di giornata è stato una vecchia conoscenza di questo rally, ovvero il ciriacese Andrea Sala, che con al fianco Stefano Mazzetto (sempre su Skoda) ha conseguito un lusinghiero quinto posto. Nella top ten anche gli altocanavesani Gianluca Tavelli e Niccolò Cottellero: proseguendo nel dominio Fabia, hanno terminato in nona posizione. Piazza numero 30 per il duo Grosso-Nardini su Ford Fiesta R5. Più attardati in classifica Giovanni Bausano ed Andrea Scali, su Peugeot 208, che non sono andati oltre il 40esimo posto. Infine, davvero eccellente la 43esima piazza di Francesco e Noemi Diaco, padre e figlia favriesi, al via con una Renault Clio Williams.