Coppa Europa di bocce: nei quarti la Brb inizia con una sconfitta. Ritorno il 4 maggio.

Coppa Europa di bocce: nei quarti la Brb inizia con una sconfitta

La Coppa Europa di bocce ha preso il via la settimana scorsa, regalando subito emozioni. Nel trofeo continentale la Brb Ivrea, priva dell’indisposto Carlo Ballabene, cede di misura a Lione ai padroni di casa del Cro Lyon per 12 a 10. Incontro segnato dall’equilibrio dall’inizio alla fine, dove i due punti di differenza sono scaturiti nei tiri di precisione, entrambi vinti dai francesi. Così l’incontro si è protratto sino al termine premiando i transalpini.

Botta e risposta con i rivali del Cro Lyon

Parte bene la staffetta Borcnik-Ferrero, che s’impone sui fratelli Simone-Matteo Mana per 60 a 53. Nei combinati vittoria di Grosso su Simone Mana per 23 a 17, mentre Bruzzone cede 21 a 25 nel confronto con Matteo Mana. Con il punteggio di 4 a 2 per i nostri giunge il ribaltone nei due tiri di precisione: Grail-Grattapaglia si chiude sul 18 a 17, Majorel-Janzic è archiviata sul 24 a 17. Nel progressivo Duran sconfigge Ferrero 40 a 33, mentre reazione di Borcnik, il quale s’impone 45 a 32.

Leggi anche:  Coppa Europa di bocce: che spettacolo a Salassa!

Emozioni che si ripeteranno sabato 4 maggio

Nelle prove tradizioni le squadre si dividono il bottino: bene la coppia Grosso-Deregibus e Jazic nell’individuale, soccombono invece Grattapaglia-Cavagnaro e la terna Ferrero-Borcnik-Bruzzone, con l’incontro che si è concluso 12-10. Il match di ritorno è in calendario sabato 4 maggio a Salassa, dove la Brb può rifarsi. L’altra italiana impegnata, cioè il Gaglianico, si è imposta in casa per 17 a 5 sui croati del Bk Pula.