Ecco chi gestirà i campi alla Cittadella dello Sport di Leini.

Ecco chi gestirà i campi

A Leini ecco chi gestirà i campi alla Cittadella dello Sport. Alla fine sarà la Federazione Gioco Calcio Piemonte e Valle d’Aosta. Lo farà tramite il Settore giovanile e scolastico, alla luce degli accordi che l’amministrazione comunale sta definendo. In seguito all’ordinanza sindacale del 6 giugno scorso che comunicava al Real Leini la risoluzione della convenzione.

Il commento dal Comune

«Al momento si stanno definendo le tariffe per l’utilizzo degli impianti – dice l’assessore allo Sport, Fabrizio Troiani – A questo scopo   un esperto del settore ha assunto l’incarico per poterle stabilire in maniera precisa e puntuale. Tutto ciò ha causato un qualche ritardo, ma quando è stata realizzata l’area sportiva, alla stessa è stata data una vocazione commerciale e non istituzionale».

I problemi in passato

In qualche modo l’ente deve ricavarne un utile. In passato il problema era stato superato, perché gli impianti erano stati affidati con un bando. Il bando prevedeva un canone e quindi un utile, così come la vocazione commerciale prevedeva. Pure questi passaggi, comunque, sono in via di ultimazione e una volta conclusi potrà partire la nuova gestione degli impianti, che sarà effettuata con la collaborazione della Figc.

Leggi anche:  Valli del Canavese Trial Team: grandi risultati a Vado Ligure

La squadra

In attesa della conclusione della perizia, il Real Leini continua a utilizzare gli impianti di via Gremo. L’Asd Oratorio Leini, che ha le formazioni dei Veterani e dei Seniores, sta effettuando gli allenamenti a Caselle, mentre sta chiedendo alla Csi di poter disputare tutte le gare fuori casa. «Ci auguriamo che questa situazione trovi una soluzione il più breve tempo possibile – dice Corrado Giovara, presidente dell’Asd Oratorio Leini – Essendo una società oratoriale, che si autofinanzia, non ce la facciamo a sostenere il costo di 150-200 euro a partita». Anche il settore giovanile dell’Asd Calcio Leini continua a vivere il disagio della scorsa stagione, costretto a effettuare gli allenamenti e le gare presso gli impianti del «Seven Village» di Settimo.