La stagione della mountain bike 2019 è stata ancora una volta intensa, con tantissimi eventi che nel corso dell’annata hanno tenuto desto l’interesse di atleti ed appassionati.

Giovani campioni della Mountain bike

E come di consueto, per alcuni dei giovani protagonisti del mondo del ciclismo dalle «ruote grasse» appuntamento imperdibile quello che si è svolto di recente nella Valle Orco. Si tratta dello stage che ad inizio ottobre è stato ospitato a Ceresole Reale e che ha visto in primo piano i ragazzi e le ragazze della categoria G6. Un evento allestito dai rappresentanti tecnici regionali, allo scopo di agevolare il passaggio alla categoria Esordienti. La due giorni canavesana in Mountain bike si è aperta con alcune prove di tecnica «statica», nonché l’analisi della posizione sul mezzo, ai quali ha fatto seguito un giro collettivo su percorso XCO. Dopo aver alloggiato e cenato è stata tenuta una breve lezione teorica sul «Cosa significa indossare la maglia del comitato regionale e rappresentare la Regione Piemonte». Occhio di riguardo anche al prossimo futuro, in particolare al calendario 2020, con tanto di spiegazione riguardo la selezione legata alla Rappresentativa.

Momento conviviale

Il giorno successivo, dopo il risveglio muscolare lungo il lago e la colazione, spazio ad una lezione teorica, ospitata nell’Ufficio Turistico ceresolino, sui principi base dell’allenamento specifico per la mountain bike XCO. Il momento conviviale di metà giornata è stato seguito da un nuovo giro in bici tutti assieme, in questo caso per affinare la tecnica sul tracciato, prima dell’ultima parte, la quale è servita a tracciare un bilancio dello stage. «Tutte le ragazze ed i ragazzi, con la spensieratezza dei loro anni, hanno dimostrato impegno e determinazione – ha detto il responsabile piemontese Claudio Gaspardino – Mi auguro che tutti, chi più chi meno, abbiano arricchito le proprie esperienze e competenze, specifiche e non. Sicuramente tutti siamo tornati a casa soddisfatti e con qualche cosa in più».

Leggi anche:  Giro d'Italia di ciclocross: il bilancio è eccezionale!

Ceresole Reale

Ancora una volta, il connubio Ceresole Reale – ciclismo si è rivelato perfetto, con il comune nostrano che si è dimostrato sito ideale per l’attività della mountain bike, grazie pure al percorso recentemente protagonista della gara «Sentiero del Re», svoltasi ad inizio settembre. «Auspichiamo un incremento della lunghezza di tale tracciato – dicono ancora dal team piemontese – e che sia reso permanente, in previsione di gare e stage futuri anche per atleti Juniores ed Elite. Si ringrazia l’amministrazione comunale di Ceresole, la signora Daniela dell’Hotel Sport, la signora Antonella dell’ufficio turistico, “La Genzianella”, il Comitato regionale FCI, i tecnici accompagnatori e non ultimi i genitori degli atleti, che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione».