I ragazzi canavesani del pattinaggio in evidenza a Lamezia Terme. Tanti i piazzamenti di rilievio.

I ragazzi canavesani del pattinaggio in evidenza a Lamezia Terme

La disciplina del pattinaggio torna alla ribalta e con essa anche quella realtà che risponde al nome di Vittoria Pattinatori. Il sodalizio torinese, nel quale sono tesserati molti giovani del territorio canavesano e ciriacese, ha nuovamente dimostrato la propria forza e determinazione in occasione del recente «Trofeo Tiezzi», importante evento dedicato al mondo del freestyle, che si è svolto a Lamezia Terme dal 26 al 28 luglio, sotto l’egida della Federazione.

Cinque i ragazzi del Vittoria al via del trofeo

Cinque i portacolori del Vittoria che hanno intrapreso la trasferta calabra, facendosi onore in quello che da molti è considerato il «Campionato Italiano dei piccoli», visto che richiama appassionati da tutte le regioni. Guidati da coach Piero Tomatis i nostri hanno dovuto fare i conti anche con tre giornate dove il caldo l’ha fatta da padrone. Entrando nello specifico dei riscontri, nello Speed Slalom ottima prestazione della rocchese Sofia D’Andrea, che si è messa al collo la medaglia del metallo più prezioso. Ad imitarla il nolese Niccolò Maccario, che invece si è imposto nel Roller Cross, quindi nelle Slides ha concluso con la seconda piazza.

Leggi anche:  Karate, pioggia di medaglie al Mondiale per agli atleti del Rem Bu Kan

Riscontri di qualità per tutti i giovani in gara

​Bronzo, invece, nello Speed slalom il mathiese Matteo Rolando, mentre sono da considerare buone le performance che sono state fatte registrare dai loro compagni di squadra, il mathiese Marco Bellezza Quater ed il nolese Davide Tomatis. Va pure detto che quest’ultimo è stato penalizzato da problemi fisici e ha potuto gareggiare pochissimo, al fine di portare punti alla propria squadra. Al termine dell’evento, nella graduatoria per club (con 23 sodalizi ai nastri di partenza) la Vittoria Pattinatori si è classificata al 6° posto. Un risultato davvero ottimo, che sprona di fatto la compagine torinese ed i suoi allenatori ad investire sempre più sulla promozione del pattinaggio nelle scuole e come attività sportiva tra i più giovani.