Il Dojo Heian Ciriè ha ricordato al meglio Giuseppe Cantello. Ottimi risultati per i padroni di casa.

Il Dojo Heian Ciriè ha ricordato al meglio Giuseppe Cantello

Non solo bravura sul tatami, ma anche ottime capacità organizzative. Il Dojo Heian archivia la prima edizione del «Memorial Giuseppe Cantello» con dei numeri davvero notevoli. Il palazzetto dell’istituto «Tommaso D’Oria» di Ciriè ha ospitato nelle settimane scorse poco meno di 380 atleti, in rappresentanza di ben 23 società, che hanno onorato al meglio la kermesse dedicata al ricordo di un grande maestro di karate.

Tanti risultati eccellenti per i ragazzi di casa

A livello di risultati, il club di casa si è comportato in maniera egregia. Medaglia d’oro nel kata per Carmine Tartaglione, argento per Sabina Orazi, mentre Federico Fabris, Nicolò Elio Giagnotti, Matteo Giribuola, Samuele Guidone, Andrea Santangelo e Alberto Scheggi sono giunti terzi.

Ottimi riscontri anche nelle gare di kumite

Nel kumite, invece, affermazione di Sabina Orazi, Leonardo Bolandin e Matteo Giribuola. Piazza d’onore ad appannaggio di Alex Gianotti, infine bronzo per Flavia Martina, Federico Fabris, Alessio D’Amelio, Nicolò Elio Giagnotti, Gabriele Casson e Samuele Guidone.

Leggi anche:  Giro d'Italia di ciclocross: il bilancio è eccezionale!

Alla fine per i locali terzo posto tra le società

Davvero soddisfatti gli organizzatori, che oltre agli ottimi riscontri ottenuti allestendo la kermesse, hanno visto pure la loro squadra chiudere al terzo posto nella classifica finale per società. Riscontro raggiunto grazie alla numerosa partecipazione, ma anche al sapiente lavoro in palestra.