Il Gran Piemonte 2019 prenderà il via da Agliè. Ciclismo professionistico nuovamente in Canavese.

Il Gran Piemonte 2019 prenderà il via da Agliè

Ancora ciclismo professionistico in Canavese. Avverrà il prossimo 10 ottobre, in occasione dell’edizione 103 del “Gran Piemonte”. Nel 2019 torna ad essere Agliè uno dei punti nevralgici della kermesse targata RCS Sport, tra gli eventi di epilogo della stagione. La competizione, che è stata presentato oggi, giovedì 19 settembre, in Regione Piemonte si dipanerà per buona parte dei suoi 183 chilometri nella nostra zona, prima di predere la volta del Santuario di Oropa, nel Biellese, dove a 1142 metri è stato posto l’arrivo. Tra i protagonisti attesi Egan Bernal, primo al Tour de France, ed il vincitore del Giro d’Italia 2019, ovvero Richard Carapaz.

La soddisfazione del presidente regionale Cirio

“E’ un onore per la nostra Regione ospitare una competizione sportiva di questo livello, a maggior ragione nel centenario della nascita di Fausto Coppi – affermano il Presidente Alberto Cirio e l’assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca. Occasioni come questa permettono al nostro territorio di farsi conoscere in tutta la sua bellezza e dimostrano che il Piemonte è terra di opportunità per chiunque voglia organizzare eventi in cui l’agonismo ai suoi massimi livelli è di casa. Il ciclismo è molto legato alla nostra Regione e la cornice che ospiterà l’edizione di quest’anno della gara ‘Gran Piemonte’ è estremamente suggestiva e ricca di bellezze naturali e storiche”.

Leggi anche:  Giro d'Italia di ciclocross: il bilancio è eccezionale!

Le parole, invece, di Mauro Vegni

Mauro Vegni, Direttore Ciclismo di RCS Sport, ha detto: “Quest’anno, in accordo con la Regione Piemonte, abbiamo deciso di arrivare con la 103esima edizione del GranPiemonte al Santuario di Oropa che già ha ospitato sei arrivi di tappa del Giro d’Italia. L’ultima volta, nel 2017, ci fu la vittoria di Tom Dumoulin che poi quel Giro lo vinse. La scelta di proporre per questa edizione una corsa che prevedesse l’arrivo in salita, a differenza degli ultimi anni, è stata vincente. Infatti – oltre alle 18 squadre che avevamo annunciato due settimane fa – abbiamo ricevuto proprio ieri richiesta di partecipazione da parte del Team Ineos che sarà al via con il vincitore dell’ultimo Tour de France, Bernal. Siamo certi che sarà una corsa molto bella e combattuta in un territorio ricco di cultura, storia e grande sport”.