Il leinicese Veglia conclude ottavo la sua stagione. Annata di alti e bassi per Lorenzo.

Il leinicese Veglia conclude ottavo la sua stagione

Una stagione soddisfacente solo a metà. E’ quella che ha vissuto Lorenzo Veglia, il talentuoso pilota leinicese impegnato nel Campionato Italiano Gran Turismo. E’ lui stesso ad esprimere qualche rammarico al termine di un’annata agonistica che lo ha visto, al volante della Lamborghini Huracàn dell’Antonelli Motorsport, concludere comunque nell’elenco dei migliori 10 della categoria GT3.

Riscontro buono, ma poteva essere migliore

L’ottavo posto nella generale, infatti, rappresenta senza dubbio un buon riscontro, ma Lorenzo puntava ad altri obiettivi. A mettere la parola fine alla serie 2018 è stata la competizione che si è svolta al Mugello. Per Veglia una più che positiva sesta posizione finale, conquistata insieme al compagno di team Loris Spinelli. Con lui, dopo che l’annata era iniziata con lo svizzero Martin Vedel, è nato un connubio di tutto rispetto, che nell’arco di due gare si è dimostrato di qualità.

Leggi anche:  Alto Canavese Volley a punteggio pieno dopo 4 turni

Al Mugello ultima gara non proprio fortunata

Peccato che nella contesa toscana, in Gara 1, una toccata con la vettura di un altro pilota, mentre il suo compagno di squadra stava superando, abbia in parte limitato il bottino finale del weekend. Episodio negativo che si aggiunge a quelli registrati nel corso del Campionato e che in parte hanno limitato il canavesano.