Il Progetto Gam portato avanti da Fabrizio Gallo, Giovanni Adamo e Walter Madaschi prosegue con due nuove idee molto importanti.

Progetto Gam

Il progetto Gam è ripartito a febbraio con tanto entusiasmo e con ottimi riscontri. L’iniziativa che il sabato mattina, dalle ore 9 alle 12, presso gli impianti di via Merlo a Rivarolo, vedono in primo piano la scuola calcio portata avanti da Fabrizio Gallo, Giovanni Adamo e Walter Madaschi, prosegue con l’obiettivo di far migliorare, a livello individuale, tutti quei giovani calciatori che hanno voglia di mettersi in gioco e cercare di fare un passo avanti nella loro formazione personale.

Due nuovi progetti

«Possiamo dire che i numeri e la soddisfazione di ragazzi e famiglie ci sta dando ragione – dice Gallo – anche se come è nostra consuetudine, raggiunto un traguardo cerchiamo di spostare l’asticella un po’ più avanti». In questo caso, attraverso lo studio di una serie di nuove iniziative che la Gam sta allestendo per il futuro: «Ci piacerebbe in primis ritagliarci delle ore da dedicare a coloro che hanno problemi di deambulazione. Il secondo, invece, riguarda la possibilità di aiutare coloro che devono o si stanno riprendendo da un infortunio sotto il punto di vista muscolare-fisico».

Leggi anche:  Vietti Ramus protagonista anche in mezzo ai bambini

Collaborazioni di livello

Si guarda avanti sempre con rinnovato entusiasmo, grazie anche alla collaborazione di atleti e tecnici di livello (vedi ad esempio Marco Moro e Giuseppe Giannettino), senza dimenticare pure il legame a filo doppio con la Spam di Antonio Maio, che si occupa dei portieri. Info al 347-4127317.