Il Team Molon alla ribalta degli Italiani Fight 1. Due le medagie conquistate.

Il Team Molon alla ribalta degli Italiani Fight 1

Il Canavese in primo piano nel mondo degli sport di contatto. Lo fa grazie al Team Molon, sodalizio guidato dall’omonimo maestro, che negli Italiani Fight 1 ha conquistato due splendidi risultati con altrettanti atleti. E’ stato il palazzetto «Papa Giovanni Paolo Secondo» di Pescara ad aver ospitare i quasi mille atleti che hanno animato varie discipline, come K1, muay thai, savate, mma e grapling.

Protagonisti somo stati Catalin e Trion

A confrontarsi nell’occasione le più forti scuole italiane, che si sono espresse davvero ad altissimi livelli. La X1 Boxing Ivrea ha schierato nell’occasione Aman Catalin nella categoria 63,5 chilogrammi A e Lorenzo Trione nei 60 chili C. Decisamente ottime le performance per entrambi, che hanno affrontato la disciplina del K1. Alla fine delle varie competizioni medaglia d’argento per Aman e oro invece per Trione.

Amin ha chiuso con un ottimo argento

Il primo ha battuto il siciliano Davide Zuccaro della Brother of Fight, quindi ha avuto la meglio sul campione italiano uscente, il pugliese Matteo De Rosà (Combat Club), al termine di un match agguerritissimo. Un po’ «ammaccato» dopo le sfide precedenti, il canavesano ha affrontato il favorito Roberto Oliva della Rajni Clan di Roma. Già medaglia d’argento ai Mondiali 2018, dopo aveva battuto il giorno prima Luca D’Isanto (ex campione del mondo), si è rivelato naturalmente un avversario tosto, ma Catalin ha dato vita ad un bel match, cedendo però a testa alta.

Leggi anche:  Giro d'Italia di ciclocross: il bilancio è eccezionale!

Affermazione invece per Lorenzo

Invece Trione, passate le qualifiche, ha affrontato in Dymitro Danileko della Tiger Angri di Napoli, sconfiggendolo. Nell’ultimo atto si è trovato il favorito Andrea Brancaglion (Dojo Miura Torino), imponendosi e regalandosi un grande risultato. Come grandi sono state le soddisfazioni per tutto il team, in un’ottima vetrina per i ragazzi che si sono fatti notare. Ora per il gruppo guidato da Andrea Molon, che si allena a Burolo nel centro sportivo «L’arco», un po’ di pausa, quindi trasferta il 25 maggio a Monza per «Oktagon».