La trasferta in Repubblica Ceca, regala emozioni e grandi risultati alla società rivarolese della Rem Bu Kan.

Grandissimi gli atleti del Rem Bu Kan

Gli agonisti che hanno dedicato l’intera stagione alla preparazione dell’evento, hanno dato un’importante contributo alla Nazionale Italiana impegnata ad Hradek Kralove, nella 13esima edizione del Campionato Mondiale di karate shotokan, organizzato dalla SKIF (Shotokan Karate International Federations). Un team azzurro che ha chiuso l’esperienza mondiale, con il 3° posto nella classifica generale, solo dietro a Giappone e Portogallo. All’evento hanno partecipato ben 55 i Paesi, per un totale di quasi 1.300 agonisti, tra cinture nere, Juniores, Seniores e Veterani, che si sono confrontati nelle specialità del kata e del kumite individuali ed a squadre.

Il medagliere

Il medagliere azzurro conta, nel complesso, 5 ori, 4 argenti e 14 bronzi e i componenti del club rivarolese, diretti dal Maestro 6° dan Giacomo Buffo e supervisionati dal direttore Tecnico Ski del Piemonte, il Maestro 7° dan Mario Bessolo, hanno conquistato risultati eccellenti nelle diverse specialità. Partiamo dalle gara di kata individuale, dove si è registrato nella prima giornata l’argento di Giorgio Padoan nell’individuale Juniores 16-17 anni, mentre tra i Senior sono giunti il 9° posto di Lorenzo Terzano e il 16° di Marco Buffo (su 95 iscritti). Due medaglie sono arrivate, invece, dalle prove a squadre, con l’argento dietro ai fortissimi giapponesi centrato dal gruppo Seniores composto da Marco Buffo, Lorenzo Terzano e Riccardo Carlino (in totale 25 le formazioni presenti) e con il bronzo invece portato a casa dagli Junior Matteo Bertone, Matteo Spezzano e Giorgio Padoan (su di un totale di 10 compagini al via). Passando al kumite, soddisfazione per il maestro Giacomo Buffo nell’individuale Master (30 atleti in gara), che centra il bronzo. Lo stesso riscontro, lo ha conseguito Giulia Buffo, come componente della squadra Seniores femminile e Pasquale Rizzo, che invece faceva parte della formazione Seniores maschile. Ancora la Buffo è stata protagonista della prova Seniores femminile -60 chili, dove si è fermata nei quarti di finale. Negli ottavi Seniores maschili -65 chilogrammi sono usciti Marco Buffo e Lorenzo Terzano. E’ stato, invece, il fortissimo inglese Roberts Sonny a costringere allo stop nei quarti Pasquale Rizzo, dopo il superamento dei primi due turni. Tra i più giovani, poi, si registrano ottimi risultati, come il 4° posto nel kata e il 5° nel kumite Juniores 15-16 anni di Bertone, mentre nel kumite la prestazione di Mattia Aimonetto, con 60 atleti in gara, termina nei quarti di finale. Nel kata Alessandro Sacco paga l’emozione della prima importante esperienza internazionale, alzando bandiera bianca nel primo turno. Sempre nella stessa disciplina, ma nella categoria Senior, la Buffo, già campionessa nel 2016 a Jakarta nella categoria Under 20, si è trovata in un tabellone avverso uscendo al secondo turno, eliminata dalla 25enne giapponese detentrice del titolo, che ha concesso il bis nel 2019.

Leggi anche:  Il sindaco Rostagno: al lavoro per mantenere gli standard e i numeri dell'asilo nido Il Girotondo

Europei a ottobre

Nel complesso l’esperienza ceca va in archivio con risultati che aprono interessanti prospettive per il prossimo campionato Europeo, previsto a ottobre 2020 in Olanda. Adesso è tempo delle meritate vacanze: si tornerà in palestra per gli allenamenti nel prossimo mese di settembre.