La Skull Boxe Canavesana ha inaugurato la sua nuova casa. Tanta gente per il taglio del nastro.

La Skull Boxe Canavesana ha inaugurato la sua nuova casa

Pubblico delle grandi occasione per il taglio del nastro della nuova casa della Skull Boxe Canavesana, la relatà sportiva guidata da Alessio Furlan, il «Guerriero». La palestra di frazione Pasquaro a Rivarolo è stata teatro dell’inaugurazione ufficiale, con varie discipline coinvolte, a dimostrazione della poliedricità dei corsi tenuti, nonché con una bella serata dove il pugilato dilettantistico è stato protagonista.

Spazio non solo al pugilato, ma a varie discipline

«Non posso che essere soddisfatto della risposta ottenuta in occasione della nostra presentazione – dice orgoglioso Furlan – Vedere così tanta gente al pomeriggio e molti appassionati anche alla sera, in occasione dei combattimenti, davvero ci ha riempito il cuore». Adesso, però, è tempo di rimboccarsi le maniche e darsi da fare: «Assolutamente sì, anche perché quello che abbiamo creato non è una “semplice” palestra. Si tratta di un vero e proprio polo dedicato a diverse discipline, visto che da noi si pratica la boxe, come il savate, la kick boxing, il krav maga ed il judo».

Leggi anche:  Pallavolo Valli di Lanzo pronta per una nuova stagione da protagonista

Tra i progetti una serie di lezioni per giovani con disabilità

Importante anche un altro progetto portato avanti dalla Canavesana: «Voglio riuscire ad organizzare dei corsi per giovani con disabilità. Questo perché una nobile arte come il pugilato può essere un importante stimolo per loro. Infatti, vorrei sottolineare come la boxe è uno sport che ha anche una profonda valenza a livello sociale».