Valter Ballor lascia la presidenza dell’Associazione Bocciofila Leinicese, al suo posto torna Roberto Nieddu.

Associazione Bocciofila Leinicese

Roberto Nieddu torna a ricoprire la carica di presidente dell’Associazione Bocciofila Leinicese. Incarico che aveva già ricoperto tra il 2000 e il 2005. La nomina è avvenuta in occasione dell’assemblea straordinaria dei soci di sabato 23 febbraio. A lasciare la guida del sodalizio, dopo dodici anni, è Valter Ballor che fu eletto presidente nel 2006.

Corsi nelle scuole

Sotto il suo mandato sono state portate avanti numerose iniziative sia per i soci sia per i simpatizzanti. Fiore all’occhiello della sua gestione è stata l’organizzazione, tra il 2007 e il 2012,  dei corsi di avviamento al gioco delle bocce, sport fra i più antichi del territorio, per gli alunni delle classi elementari, con il patrocinio del comune. Il coinvolgimento dei giovani allievi portò, negli anni successivi, al loro avvicinamento alla disciplina sportiva e, più in generale, alle iniziative della bocciofila.

Molti eventi organizzati in via Settimo

Le strutture di via Settimo sono state  utilizzate anche per l’organizzazione di numerosi eventi sia interni al sodalizio sia in collaborazione con altre realtà del territorio: come per la Festa di primavera dell’UniTre o per accogliere i giovani di Estate Ragazzi in  alcune delle loro uscite. Nel 2006 il presidente Ballor si occupò, con tutto il direttivo, di organizzare i festeggiamenti del 25° anniversario di fondazione del sodalizio nato nel 1981. Allora fu organizzata una serata aperta ai leinicesi, alle autorità e ai soci. Per l’occasione fu anche redatto e dato alle stampe un libro commemorativo dal titolo: “25 anni di attività istituzionale”. In seguito fu anche curato ed edito un libro di poesie in lingua piemontese del compianto socio Angelo Verderone, poeta conosciuto con lo pseudonimo Veciòt.

Leggi anche:  Campane silenziate di notte a Leini dopo la lamentela di un cittadino

Lavori strutturali

Altra significativa impresa fu l’ampliamento della sede sociale annessa ai campi da gioco al coperto e all’aperto. Con esso ci fu la realizzazione del nuovo locale cucina con la messa a norma di tutti gli impianti, dei servizi igienici. L’opera vide un impegno economico di 40 mila euro totalmente coperti grazie alle risorse raccolte con iniziative di vario genere. Iniziative, progetti, collaborazioni gestiti grazie all’impegno di Ballor, alle sue doti di dialogo e del gruppo dirigente che lo ha seguito in quest’ultima dozzina di anni. In tutto ciò non e alla vicinanza delle varie amministrazioni politiche che negli anni si sono susseguite e che hanno visto nell’Associazione Bocciofila Leinicese un importante ruolo sociale e aggregativo, oltreché un sodalizio sportivo.

Ora questo patrimonio passa nelle mani di Nieddu che conosce profondamente il tessuto associativo.