Rodello campione a Campore nel trofeo di bocce. E’ successo sui campi di Campore.

Rodello campione a Campore nel trofeo di bocce

Nel periodo estivo Campore torna ad assumere il ruolo di piccola capitale del mondo delle bocce. Anche quest’anno la tradizione si è rinnovata, grazie all’amicizia che lega gli appassionati della disciplina ad alcune figure che oggi, purtroppo, non ci sono più. Ecco, di fatto, spiegato il perché del successo anche nel 2018 del «Memorial Italo Santagiuliana», competizione che nelle settimane scorse si è svolta sui campi della frazione cuorgnatese.

Piazze d’onore per la T.I.R. e per la Chierese

A conquistare la prima piazza assoluta, al termine di una giornata molto intensa, sono stati i giocatori del Rodello di Alba, che hanno finito per precedere in graduatoria i rivali della T.I.R. e quelli della Chierese. Spetta, invece, ai componenti del Ristorante Sant’Anna mettersi al collo la virtuale medaglia di legno, mentre la quinta piazza è andata al San Francesco. Ed ancora, sesto posto al Cementi Buzzi di Casale Monferrato, settimo al Pertusio, ottavo invece al Malacarne Gomme.

Leggi anche:  Alto Canavese Volley pronto ad una stagione da protagonista

Premio speciale per Gianpiero Marietti

A chiudere, la Sacra Sindone. Inoltre, sempre nel corso dell’uscita spazio è stato dedicato pure alla petanque, con la disputa di un trofeo che è stato dedicato al ricordo di Gianpiero Marietti. L’organizzazione, inoltre, ha voluto dare un premio speciale a Mario Garino, sempre presente a tutte le edizioni e dedicare un ringraziamento speciale a Piera, moglie di Santagiuliana.