Lo Sci Club Levanna si è dimostrato anche in questa difficile stagione come una realtà molto attiva sul nostro territorio.

Sci Club Levanna

Con quasi un centinaio di tesserati e con una passione infinita, più forte delle avversità e delle difficoltà legate ad un inverno quasi del tutto privo di neve, lo Sci Club Levanna rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per chi ama un certo tipo di sport e di montagna in Alto Canavese. Un patrimonio del territorio, perché anche con tanta cocciutaggine, porta avanti un discorso legato allo sci di fondo, nonché a quello alpino.

Poca neve e stagione difficile

Una stagione come quella del 2019, con una coltre bianca quasi del tutto assente o comunque risicata, non ha impedito di allestire una serie di corsi che hanno richiamato quasi una quarantina di ragazzini. E così, anche questa volta, il club ha dimostrato di essere più vivo che mai. Per altro anche nel periodo del rinnovo del direttivo, che oggi vede alla presidenza Flavio Manavello, affiancato da Franco Berardo, da Raffaella Miravalle e da Federica De Filippi.

Direttivo rinnovato

«Dopo la scomparsa del compianto Pier Nigretti e la scelta della figlia di continuare nel nome e nel ricordo del papà, quest’anno ci sono state le nuove elezioni. Ringraziando Francesca per quanto fatto e per averci dato la forza di andare avanti, siamo così partiti con una serie di corsi sia a livello base che di avanzati, ma anche proponendone uno dedicato agli agonisti. Possiamo dire che la risposta è stata ottima e che grazie pure alla disponibilità dei maestri Marco Rolando e Gabriele Boglino siamo riusciti a dare un servizio di buona qualità. Peccato per la poca neve, la quale non ci ha permesso di far fare ai ragazzi determinati passaggi, ma possiamo comunque ritenerci soddisfatti, anche per mezzo del sostegno dell’Amministrazione comunale».

Leggi anche:  Ceresole Reale è capitale dello sport

Molti gli appuntamenti

Tenendo conto pure delle iniziative svolte in precedenza, come la presciistica estiva, con il coinvolgimento dei villeggianti, che ha visto l’intervento di Matteo Siletto, e quella autunnale, con una ventina di iscritti svoltasi a Noasca nel polifunzionale, e senza dimenticare la classica gara sociale svoltasi domenica scorsa in località Lilla, si può affermare che il Levanna si è dimostrato attivissimo.