Torneo di Pasqua a Forno Canavese. Calcetto in primo piano al Sergio Benetti. Tredici le squadre al via. Trionfano i Lupi di Lanzo, superando in finale la Rosa Bianca.

Torneo di Pasqua

Quale occasione migliore della pausa per la festività di Pasqua per organizzare un bel torneo di calcio a cinque, giusto per… non perdere il ritmo. E così, sabato scorso un manipolo di formazioni si sono date appuntamento presso la palestra «Sergio Benetti» di Forno Canavese, al fine di dare vita alla prima edizione del «Torneo di Pasqua», una 12 ore riservata al futsal, aperta sia agli atleti delle categorie Amatori come quelle di Federazione. Sono state tredici le compagini che hanno accolto l’invito degli organizzatori (questi ultimi impegnati nella kermesse grazie anche alla collaborazione con il bar #Mainagioia) e che dalle ore 12 si sono date sportivamente battaglia, raggruppamenti inizialmente in due gironi da 4 team ed in uno da 5.

Lupi di Lanzo

Alla fine di una giornata davvero intensissima, ricca di partite, una dietro l’altra, a conquistare il successo sono stati i ragazzi de I Lupi di Lanzo, i quali nell’ultimo atto hanno avuto la meglio della Rosa Bianca (risultato finale di 4-1). C’è stata gloria anche per le formazioni de Gli Dei dell’Olimpo e della Dinamo di Kiev, che dopo aver ceduto in semifinale (rispettivamente per 4-3 contro i secondi assoluti e per 4-0 con i futuri campioni) hanno invece dato vita alla sfida «di consolazione», nella quale i primi hanno prevalso con il riscontro di 4-1.

Leggi anche:  Juventus-Napoli vietata ai residenti a Napoli e provincia

Premi speciali

Il Torneo di Pasqua di Forno non ha deluso le attese. Ed ancora, come nei migliori eventi sportivi che si rispettano, sono stati anche assegnati alcuni premi a livello individuale. Titolo di miglior giocatore a Simone Zullo, mentre il portiere più bravo è risultato Norberto Guizzo. Infine, il bomber più proficuo è stato Gabriele Luciani.